4 Marzo 2019

Oltre la legge Merlin

Matteo Salvini lo aveva promesso in un comizio del 2017: una delle prime leggi che avrebbe proposto sarebbe stata quella per la regolarizzazione della prostituzione. Il 7 febbraio scorso il senatore Gianfranco Rufa (Lega) ha presentato il disegno di legge per la riapertura delle case chiuse che cancellerebbe la Merlin del 1958. Domani la Corte Costituzionale terrà una pubblica udienza sulla costituzionalità della Merlin laddove considera reato il reclutamento e il favoreggiamento della prostituzione anche qualora chi la eserciti lo faccia volontariamente e consapevolmente (la questione è stata sollevata dalla Corte d’ appello di Bari). Numeri di Simonetta Sciandivasci su un tema che il M5s sui dice pronto a discutere.. 2016 Antonio Guadagnini, consigliere regionale veneto, presenta una proposta di legge per trasformare la prostituzione in una professione legalmente riconosciuta e chi la esercita in lavoratori autonomi con partita Iva e un proprio albo professionale. Il mese scorso, la V commissione del Consiglio regionale del Veneto ha dato il via libera alla proposta di Guadagnini. S’ attende l’ approvazione del Consiglio regionale. 3,9 I miliardi di euro che, secondo un’ indagine di Codacons di due anni fa, costituirebbero il giro d’ affari della prostituzione in Italia, che coinvolgerebbe 3 milioni di cittadini. Guadagnini ha diffuso dati ancora più impressionanti: un giro d’ affari di 25 miliardi di euro, con 9 milioni di clienti all’ anno; 70 mila, ha aggiunto Guadagnini, le persone che secondo la commissione Affari sociali della Camera esercitano la prostituzione. 7 I paesi dell’ Unione Europea dove la prostituzione è legale e regolamentata. Si tratta di Paesi Bassi, Germania, Austria, Svizzera, Grecia, Ungheria, Lettonia. Nella gran parte dei paesi dell’ est europeo, invece, la prostituzione è vietata e la legge punisce sia la prostituta che il cliente. L’ Italia, insieme a molti altri stati dell’ Europa occidentale, dal Belgio alla Spagna, vengono punite le condotte collaterali alla prostituzione (favoreggiamento, induzione, sfruttamento, reclutamento) ma non la prostituzione né l’ acquisto di prestazioni sessuali. 10 Gli anni dell’ iter parlamentare a conclusione del quale la legge Merlin venne varata, il 20 febbraio del 1958. Cinque anni più tardi Lina Merlin, che ne fu promotrice e prima firmataria, si ritirò dalla politica e cominciò a scrivere la sua autobiografia, che sarebbe stata pubblicata solo nel 1989, dieci anni (il numero 10 in questa storia ricorre spesso) dopo la sua morte.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox