2 Agosto 2013

Oltre 2.500 persone al giorno scelgono il carpooling

Oltre 2.500 persone al giorno scelgono il carpooling

La Milano-Laghi ( foto Archivio) ha tenuto a battesimo (era il 2009) anche il primo servizio di Carpooling autostradale. L’ obiettivo? Ridurre i disagi su una tratta su cui si sta tutt’ ora lavorando per realizzare le cinque corsie. E il progetto, sperimentato con successo, ha convinto Autostrade per l’Italia a credere nelle enormi potenzialità di questo modello operativo anche a livello nazionale. Lo ha messo così a disposizione di istituzioni locali, aziende pubbliche e private che intendano appunto favorire questa mobilità alternativa (ad esempio ha stretto accordi con i principali operatori di Parcheggi aeroportuali – SEA Aeroporti Milano (per l’ aeroporto di Linate e Malpensa Terminal 2), Apcoa (gestore parcheggi Malpensa Terminal 1) e ADR Aeroporti di Roma – e con Bologna Fiera Parking). Per incentivare l’ utilizzo del Carpooling da parte di chi giornalmente percorre l’ autostrada da Como e Varese verso Milano e viceversa, è stata creata una piattaforma web (www.autostradecarpooling.it) che permette di trovare i compagni di viaggio con cui condividere le spese e l’ auto; ma anche una piattaforma per mobility managers delle aziende. Inoltre è stata creata al casello di Milano Nord una pista riservata sulla quale le auto di classe A e B, con almeno 4 passeggeri a bordo, nelle fasce orarie di punta, dal lunedì al venerdi, hanno diritto ad una tariffa scontata di 0,50 euro. Ma chi sono i fan del carpooling? Sullo specifico sito gli interessati sono in prevalenza uomini (60%) di età media 35 anni, pendolari. Qualche dato a conferma del crescente successo. I visitatori del sito sono stati fino a oggi 700mila, i clienti registrati 8mila, mentre si stima in circa 2.500 (circa l’ 8 per cento dei pendolari) il numero delle persone che quotidianamente si servono del carpooling.Oggi la piattaforma dedicata all’ Area milanese www.autostradecarpooling.it è la prima in Italia per numero di viaggi (circa 3mila al giorno i viaggi disponibili sul sito).«Ma – spiega Autostrade- per far crescere il fenomeno in Italia è necessario che le istituzioni pubbliche e le aziende private promuovano e facciano conoscere questo nuovo modo di viaggiare incentivando i cittadini e i propri dipendenti all’ utilizzo condiviso dell’ auto». Tutto il progetto ha il sostegno di Legambiente e delle Associazioni dei Consumatori Adoc, Adiconsum, Adusbef, Codacons, Federconsumatori e l’ approvazione dell’ Anas.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox