18 Giugno 2003

Oggi di nuovo in classe. Si comincia con il tema

Oggi di nuovo in classe. Si comincia con il tema



Sarà il giorno della guerra in Iraq e della Convenzione Europea? Il ministro ne ha parlato nel suo messaggio ai maturandi e in molti hanno pensato ad un piccolo aiuto generosamente offerto dalla signora Moratti.
E davvero il 30 per cento dei candidati sceglierà il tema di attualità, come anticipato da un sondaggio nazionale? E, ancora: il 23 per cento dei maturandi avrà passato l`ultima notte prima dello scritto studiando?
Anche questa indicazione è frutto da un sondaggio, ma questo, come tutti i dubbi e i quesiti della vigilia saranno spazzati via oggi, nella giornata di avvio della Maturità edizione 2003.
I 24.227 maturandi di Milano e provincia si ritroveranno in classe questa mattina alle 8.30, suddivisi in 1.192 commissioni d`esame. Ad attenderli saranno non meno di 8mila professori. Per la stragrande maggioranza si tratterà dei volti ben noti degli insegnanti di classe, con l`aggiunta di 254 presidenti esterni.
Il primo impegno, come sempre, sarà quello dello scritto di italiano, che offrirà agli studenti una scelta fra tema di attualità, tema storico, analisi e commento di un testo letterario, realizzazione di un saggio breve o di un articolo di giornale.
I ragazzi dovranno presentarsi con un documento di identità e dovranno consegnare alla commissione i telefoni cellulari, pena il rischio di esclusione dalle prove di esame. Meno chiaro – polemizza il Codancons – cosa gli studenti possano portare al banco: oggi sicuramente il vocabolario di Italiano.
Per domani il calendario degli esami prevede la seconda prova scritta, differenziata secondo gli indirizzi di studio: latino per il classico, matematica per lo scientifico, materie tecniche per i diversi istituti commerciali e industriali. Prove per le quali – sempre secondo il Codacons – sarà ancora più difficile stabilire la dotazione consentita: sicuramente sì al dizionario di latino e a una calcolatrice semplice, altrettanto sicuramente no ai palmari o alle calcolatrici programmabili.
Giovedì, venerdì e sabato le commissioni saranno impegnate nella correzione dei primi due scritti, per poi passare, lunedì 23, alla terza prova, quella articolata in test multidiscplinari. Poi, dalla metà della prossima settimana, sarà la volta degli orali e qualcuno dei 24mila potrà già parlare al passato della sua Maturità.



Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox