27 Novembre 2001

Odissea metro, 200 mila a piedi

Alle 7,40 treno danneggia i binari a Colli Albani. Sei ore di stop.
Traffico paralizzato, taxi introvabili, bus presi d`assalto
Odissea metro, 200 mila a piedi
Guasto blocca la linea A, mezza città in tilt. Veltroni: intollerabile

Un asse di metallo di un metro. È bastato un guasto a un vagone della metropolitana per bloccare i trasporti di Roma, per mandare a spasso duecentomila persone. Tutto comincia alle 7,40 di ieri mattina, alla stazione di Colli Albani: l`asse dell`ultimo vagone di un convoglio si rompe e danneggia uno scambio. In un attimo la circolazione si blocca in tutte e due le direzioni. E per riparare il guasto sono necessarie sei ore.

Risultato: 180 delle 566 corse giornaliere saltano. Duecentomila persone che viaggiano con la metropolitana si riversano in superficie e cercano ogni mezzo di trasporto per muoversi. I guai più grossi si registrano a Termini e Anagnina. Così trovare un taxi diventa più difficile che avere un passaggio sullo Space Shuttle; in un attimo gli autobus (l`Atac ha messo in strada 68 navette) sono stipati all`inverosimile. E il traffico in un attimo si ferma dappertutto: tra le 10 e mezzogiorno soprattutto sul Muro Torto in direzione del Flaminio e in via Tuscolana, dal Gra a Porta Furba, in direzione centro chi è in auto deve rassegnarsi a velocità da triciclo. Non basta: in via Ostiense, davanti ai Mercati Generali, e in via Labicana ci si mettono anche i lavori in corso che rallentano ulteriormente la circolazione. Alle 10,50 un incidente nei pressi di piazzale Clodio blocca anche la zona nord della città. Alle 12 una parte di via Zanella, nel IV municipio, è chiusa al traffico a causa di un incidente con feriti. Infine, ciliegina sulla torta, una manifestazione studentesca che alle 11 manda in tilt viale Trastevere, davanti al ministero dell`Istruzione.

E non è finita, alle 18,30 si replica: un altro guasto a uno scambio, tra le stazioni Lepanto e Battistini sempre della linea A, provoca rallentamenti e ritardi.
Insomma, peggio di così non poteva andare. Tanto che anche il sindaco Veltroni ha scritto una lettera al presidente e al direttore generale di Met.Ro spa, Franco Cervi e Angelo Curci: «I guasti di questa mattina sulla linea A sono di eccezionale gravità, con effetti pratici di intollerabile disagio per i cittadini».

Intanto Codacons, Adusbef e Federconsumatori annunciano una denuncia per interruzione di servizio e invitano i viaggiatori a chiedere il risarcimento dei danni.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox