14 Settembre 2013

Odissea al rientro dalla Sardegna

Odissea al rientro dalla Sardegna

 
OLBIA Si trasforma in Odissea il viaggio di ritorno dalle vacanze per numerosi turisti che hanno trascorso alcuni giorni in Sardegna. Il traghetto Moby parte dal porto di Olbia con oltre due ore di ritardo, causando notevoli disagi ai passeggeri. È accaduto ieri mattina. «Ci siamo recati al porto di Olbia – raccontano alcuni passeggeri – in orario per partire alla volta di Civitavecchia. La partenza del traghetto era prevista alle 9 con arrivo alle 14. Ma arrivati in porto abbiamo appreso la spiacevole notizia: la nave era in ritardo perché in nottata era stata dirottata in Corsica per la presenza di una persona infartuata a bordo». Le biglietterie della Moby a quel punto sono state letteralmente prese d’ assalto dai passeggeri infuriati per la mancanza di una comunicazione tempestiva. «Ho un figlio disabile grave – afferma una donna – e non avendo potuto cambiare traghetto, l’ ho costretto a stare in auto sotto al sole per ore». La persona colta da infarto a bordo del Moby durante il viaggio precedente, è stato condotto in Corsica poiché l’ eliambulanza, di cui era stato chiesto l’ intervento, non si era potuta alzare in volo a causa del vento. Dopo lo scalo non preventivato, la nave è ripartita alle 21 giungendo al porto di Livorno intorno alle 2 di ieri notte. Il ritardo accumulato ha fatto sì che il traghetto, che avrebbe dovuto partire nuovamente per Olbia a mezzanotte e 30 minuti è salpato intorno alle 3, provocando ritardi a catena su tutte le partenze successive. Non è la prima volta che la compagnia incorre in disservizi. Per questo motivo il Codacons sta preparando un esposto diretto alle autorità portuali e al Ministero dei Trasporti, perché sia aperta una indagine ed elevata una maxi- multa nei confronti della società. Andrea Passaro ©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox