20 Agosto 2009

OCCHIO AI RIMBORSI

Codacons: "Risarciti se jackpot nullo"

Il Codacons, in vista della decisione del 25 agosto del Consiglio di Stato che potrebbe dichiarare illegittimo il jackpot senza limiti, ha consigliato ai giocatori di conservare le ricevute anche se non realizzano nemmeno un 3. Infatti, se il sistema in atto dovesse essere dichiarato non valido, si potrebbe richiedere indietro le somme giocate alla Sisal e ai Monopoli di Stato.  "Quel che non capisce la gente – ha dichiarato il presidente del Codacons Carlo Rienzi – è che centrare un 6 su 622 milioni di combinazioni possibili è praticamente impossibile. Anche se vengono giocate 100 milioni di combinazioni, infatti almeno i due terzi sono uguali tra loro sicché nella realtà vengono giocate solo 50-80 milioni di combinazioni diverse che tiene la probabilità di uscita estremamente elevata".  Giocare anche un solo euro è meno conveniente che comprarsi un caffé – prosegue il Codacons – per di più le somme vinte, sono esenti da tasse solo finché non entrano nel patrimonio del vincitore, dopodiché se come è ovvio produrranno un reddito, saranno soggetti a tassazione normale".

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox