27 Ottobre 2020

Nuovo dpcm, come richiedere i rimborsi per teatri, palestre e piscine

 

Piscine, palestre e teatri chiusi. Dopo il nuovo dpcm del 25 ottobre, in molti si sono ritrovati con un abbonamento impossibile da sfruttare almeno per un mese. È possibile, però, richiedere dei rimborsi
Le misure per la richiesta del rimborso di piscine, palestre o teatri dovrebbero essere le stesse previste nel decreto Rilancio emesso per il lockdown di primavera
Per quanto riguarda le palestre, per esempio, le strutture stesse dovrebbero provvedere a rilasciare un voucher per utilizzare i mesi non sfruttati al momento della riapertura
In alternativa, le palestre potrebbero rilasciare un voucher di completo rimborso dell’abbonamento. Se questo non dovesse succedere, è il cliente che può richiederlo alla struttura
Se il gestore non accetta la richiesta di rimborso, si può inviare una raccomandata andata e ritorno o una pec di messa in mora, intimando la risoluzione del contratto. Dopo 10 giorni, se non si ha alcuna risposta o si ha risposta negativa, sarà necessario rivolgersi al giudice di pace
Il Codacons ha già chiesto alle varie attività dei rimborsi immediati in denaro, per cercare di ovviare ai vari voucher
Alcune palestre e piscine avevano già emesso dei voucher da utilizzare “entro un anno dalla cessazione delle misure di sospensione dell’attività sportiva”. Buoni con scadenza a novembre 2021, al momento
Per quanto riguarda i teatri, il rimborso dei biglietti per gli spettacoli dovrebbe avvenire sempre tramite voucher, come successo già a marzo
Nel decreto Rilancio era specificato che il voucher doveva essere di “pari importo al titolo di acquisto, da utilizzare entro 18 mesi dall’emissione”
“L’emissione dei voucher previsti – si legge ancora nel decreto – assolve i correlativi obblighi di rimborso e non richiede alcuna forma di accettazione da parte del destinatario”
Se per l’abbonamento in palestra si era stato collegato alle rate di una finanziaria, si può comunque richiedere il rimborso della cifra totale
piscine palestre teatri rimborsi
In caso di cancellazione definitiva del concerto o dello spettacolo, l’organizzatore dovrebbe provvedere immediatamente al rimborso, con restituzione della somma versata

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox