28 Maggio 2021

NUOVA ALITALIA: BIGLIETTI GIA’ VENDUTI POTREBBERO NON ESSERE VALIDI. CODACONS: PRONTI A DENUNCIA PER TRUFFA, FRODE IN COMMERCIO E APPROPRIAZIONE INDEBITA

     

    CENTINAIA DI MILIONI DI EURO DI DANNI PER PASSEGGERI. SUBITO SOLUZIONI O SCATTERA’ VALANGA DI RICORSI

    A partire dal prossimo settembre migliaia di passeggeri che avevano acquistato biglietti Alitalia per voli da effettuarsi tra l’autunno e il 2022, rischiano di non poter salire sugli aerei della nuova compagnia Italia Trasporto Aereo. Una situazione che – spiega il Codacons – getterebbe nel caos tutti coloro che hanno già acquistato titoli di viaggio e chiama in causa anche i voucher riconosciuti da Alitalia ai propri clienti per i voli annullati a causa del Covid.
    Le condizioni stabilite tra Italia ed Europa per determinare la discontinuità tra Alitalia e Italia Trasporto Aereo prevedono che la nuova compagnia non possa ereditare il pacchetto di biglietti già venduti da Alitalia – prosegue l’associazione – Questo significa che chi ha acquistato voli Alitalia per date successive al settembre 2021 non solo non potrà salire sugli aerei ITA, ma rischia di perdere quanto già pagato. Si apre poi il fronte dei voucher riconosciuti dalla compagnia aerea ai viaggiatori che si sono visti cancellare le partenze a causa dell’emergenza Covid.
    Un caos che potrebbe determinare un danno da centinaia di milioni di euro per i consumatori, e contro il quale il Codacons è pronto alla battaglia legale: se non sarà trovata una soluzione, e se non saranno restituiti i soldi pagati dai passeggeri per biglietti inutilizzabili, scatterà una denuncia in Procura per truffa, frode in commercio e appropriazione indebita, e l’associazione si farà promotrice di una valanga di ricorsi contro la vecchia Alitalia e la nuova Ita.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox