23 Luglio 2014

Nubifragio, la città torna sott’acqua allagamenti e traffico in tilt

Nubifragio, la città torna sott’acqua allagamenti e traffico in tilt

di Paola Vuolo

        
Roma sott’acqua: allagamenti, strade chiuse, incidenti e traffico in tilt, la Capitale ha vissuto ieri un’altra giornata difficile. Acqua e grandine hanno formato dei piccoli torrenti ai lati delle strade con i tombini intasati e hanno completamente inondato un lungo tratto dell’Ostiense e Piazzale della Piramide, le vie del centro e i sottovia di Marco Polo e di via Cilicia.
I romani hanno annaspato nell’acqua e questo ha mandato su tutte le furie il sindaco Ignazio Marino, che ha strigliato i responsabili dell’Ama e alcuni assessori, tra cui Paolo Masini, responsabile alla manutenzione delle caditoie che ieri erano nuovamente ostruite. L’operazione “Libera il tombino”, che lui stesso aveva pubblicizzato, è stata un flop, e l’assessore si è difeso: «Tutte le caditoie erano state disostruite, ma poi sono state bloccate in superfice dalle foglie».
I DISAGI
Infuocati i centralini dei vigili del fuoco e della polizia municipale per le richieste di interventi arrivate soprattutto dalle zone che sono state più colpite dal nubifragio: a sud della città e sulla tangenziale est. Ingorghi anche in centro e sul lungotevere. Ed è stato un inferno anche per i passeggeri della Metro A, che con la chiusura della stazione di Porta Furba-Quadraro per i danni causati dal maltempo, hanno dovuto dare l’arrembaggio ai bus che arrivavano già strapieni. Situazione di disagio per il sottovia allagato a via Cilicia, nella zona di via Cristoforo Colombo, chi era in moto si è ritrovato all’improvviso con le gambe immerse nell’acqua. E non è stato certo più facile per gli automobilisti che hanno dovuto superare il guado. Per effetto dell’allagamento del sottovia, è stata chiusa per un paio di ore viale Marco Polo, in direzione San Giovanni, una strada di grande flusso di traffico: la conseguenza è stata un traffico infernale. Il nubifragio mette in ginocchio la città ed esplodono le polemiche.
Piazzale della Piramide come un lago con auto sommerse a metà. È quanto si vede in un video postato su Facebook dal consigliere di Forza Italia all’XI Municipio Marco Palma che attacca il Campidoglio per i disagi causati dal maltempo.
«Ancora una giornata di pesanti disagi per automobilisti e cittadini romani. A causa del temporale la capitale è andata nuovamente in tilt – denuncia il Codacons – è la solita vergogna romana». «Un temporale estivo e Roma si blocca – dichiara Dario Rossin, vice presidente della commissione Ambiente di Roma Capitale – anche in queste circostanze, la Capitale offre l’immagine di una metropoli amministrata in maniera approssimativa».
LA DENUNCIA
Il movimento ecologista Ecoitaliasolidale ha denunciato «il fallimento del piano ordinario e straordinario di manutenzione e pulizia tombini, con strade allagate e arterie importanti come il Gra, bloccate. Ma l’Anas ha fatto sapere: «A seguito del maltempo non si sono registrate situazioni di disagio sul Gra».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox