22 Ottobre 2018

Nubifragio a Roma, la Raggi si scusa Di Maio: più poteri speciali per la Capitale

 

«Ci scusiamo per i disagi»: con un post su Facebook, la sindaca della Capitale Virginia Raggi, si è scusata per le difficoltà affrontate in città durante la notte di domenica. Sulla città, infatti, si è abbattuto un violento nubifragio accompagnato da una copiosa grandinata che ha ricoperto di una lastra di ghiaccio diverse zone. Le strade allagate si sono trasformate in vere e proprie trappole per gli automobilisti, con diverse persone estratte dagli abitacoli. «Quello di domenica sera è stato un evento eccezionale, come quello in Sicilia pochi giorni fa. Oggi Roma paga lo scotto di servizi ridotti in macerie e che un po’ alla volta si stanno rimettendo in piedi» aggiunge il leader del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio. Di Maio: ancora più poteri traordinari Parlando a Rtl 102.5, Di Maio ha ribattuto così a chi gli chiedeva della sporcizia dei tombini come possibile causa dei disagi: la città sta «sicuramente scontando l’ organizzazione di servizi che sono alla fase conclusiva della riorganizzazione perché sono stati il bancomat di questi anni. Un mandato dura 5 anni, io credo che alla fine di questo mandato si arriverà al miglior risultato». Di Maio ha quindi promesso che «ancora più poteri straordinari» per la capitale in modo che la sindaca Virginia Raggi possa agire «più velocemente, con meno passaggi e meno procedure». «Al lavoro vigili del fuoco e polizia locale» «Questa notte si è abbattuto su Roma un violento temporale, con forti grandinate, che ha causato diversi allagamenti in alcuni quartieri della Capitale, in particolare nel quadrante est. Siamo subito intervenuti con volontari, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Polizia Locale, e squadre del Simu e dell’ Ama. Abbiamo prontamente riunito il COC, Centro Operativo Comunale, per coordinare al meglio le operazioni» scrive Virginia Raggi, sul suo profilo Facebook, che rivolge un ringraziamento a tutte le squadre che hanno lavorato «per ripristinare più velocemente possibile la normalità». «Ci scusiamo sin d’ ora per i disagi», conclude la sindaca. shadow carousel Maltempo a Roma, grandine e strade allagate Maltempo a Roma, grandine e strade allagate Maltempo a Roma, grandine e strade allagate Maltempo a Roma, grandine e strade allagate Maltempo a Roma, grandine e strade allagate Maltempo a Roma, grandine e strade allagate Gommoni e caditoie Ma la rete non perdona. E al post di domenica notte risponde con altri due vecchi interventi della Raggi quando era consigliera (di opposizione) in Campidoglio. Il primo risale al 6 novembre del 2014 in occasione di un’ altra «bomba d’ acqua». «Se il problema sono i tombini e le caditoie ostruite, suggerirei di ripulirle…» scriveva Raggi. E il 14 settembre del 2015 aggiungeve: «Roma, domani piove: Gonfiate i gommoni» Codacons: scarsa manutenzione «Gli allagamenti e i disagi che hanno colpito Roma nelle ultime ore sono stati causati dalla scarsa manutenzione delle strade e dalla mancata rimozione delle foglie» denuncia il Codacons. «Solo lo scorso 2 ottobre – si legge in una nota – avevamo diffidato l’ Ama e il Comune a mettere in campo una task force per rimuovere le foglie da marciapiedi e strade, temendo che al primo temporale Roma si sarebbe allagata a causa dell’ ostruzione di tombini e caditoie. Puntualmente i nostri timori si sono avverati e intere strade della città si sono trasformate in fiumi d’ acqua, mettendo a rischio l’ incolumità degli utenti e creando disagi immensi alla viabilità».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox