6 Gennaio 2015

NORMA SALVA-BERLUSCONI: SE VERO INCONTRO TRA COPPI E MINISTRO DELL’ECONOMIA SI PROCEDA PER ABUSO D’ATTI D’UFFICIO

    NORMA SALVA-BERLUSCONI: SE VERO INCONTRO TRA COPPI E MINISTRO DELL’ECONOMIA SI PROCEDA PER ABUSO D’ATTI D’UFFICIO

    IL CODACONS ANNUNCIA ESPOSTO IN PROCURA PER FAR LUCE SULLE INDISCREZIONI RIPORTATE DA DAGOSPIA

    La norma “salva-Berlusconi” finisce alla Procura della Repubblica. A portarla sul tavolo della magistratura il Codacons,  che annuncia per domani un esposto alla Procura di Roma in merito alle indiscrezioni riportate dal sito Dagospia.
    “Vogliamo capire se davvero vi sia stato il famigerato incontro tra l’avvocato dell’ex premier, Franco Coppi, il ministro dall’economia Padoan, il sottosegretario Lotti e il presidente della commissione di via XX settembre Gallo, finalizzato a scrivere la norma della delega fiscale che favorirebbe Silvio Berlusconi – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Gli interessati smentiscono la notizia, ma riteniamo si debba fare piena luce su tale episodio,  per sgombrare definitivamente il campo da dubbi e sospetti. Se infatti la norma in oggetto fosse frutto di pressioni esterne, si potrebbe configurare la fattispecie di abuso di atti d’ufficio, poiché il provvedimento di interesse generale sarebbe frutto di accordi e scambi inaccettabili in un paese democratico, se invece si accerterà che l’incontro non c’è stato allora Dagospia dovrebbe essere indagato per calunnia”.
    Per tale motivo il Codacons chiederà domani alla Procura di verificare la fondatezza della notizia riportata da Dagospia e procedere per le fattispecie che riterrà opportune.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox