17 Novembre 2013

Non possiamo far finta di niente Le aziende che hanno inquinato procedano subito con le bonifiche

Non possiamo far finta di niente Le aziende che hanno inquinato procedano subito con le bonifiche

di VALENTINA BERTUCCIO D’ ANGELO MILANO «QUESTE UOVA non finiranno nei negozi, ma qualcuno le mangerà». Centra il punto Gianluca Di Ascenzo, vicepresidente del Codacons, associazione di difesa dei consumatori: anche se si tratta di piccolissimi allevamenti, sui dati dei dipartimenti di prevenzione veterinaria dell’ Asl non si possono chiudere gli occhi. «E non lo facciamo neanche noi: siamo un’ associazione anche ecologista e spessissimo presentiamo esposti alla Procura per attivare indagini su reati che, magari, non vengono perseguiti d’ ufficio». NELLE UOVA livelli di inquinanti oltre i limiti di legge erano stati riscontrati anche nel 2010 nel corso di una campagna della Regione Lombardia. Tre anni fa la colpa degli alti livelli di diossina era stata data alle tecniche sbagliate di allevamento. «Anche quello può influire», sottolinea Di Ascenzo. I monitoraggi delle Asl, però, hanno dimostrato che il problema è nella terra che beccano le galline. «Bisogna costringere le fabbriche a bonificare», chiude il vicepresidente. Di battaglie a metà tra ambiente e alimentazione, il Codacons ne ha fatte molte, come ricorda Mauro Antonelli. «A metà ottobre, in un allevamento del bresciano è stato scovato un focolaio di aviaria. La Regione ha minimizzato, noi abbiamo sollecitato il ministero della Salute a prendere provvedimenti drastici. Perché il rischio di danni, per la salute ed economici, c’ è: Hong Kong, per esempio, ha chiuso le importazioni di pollame da tutta la Lombardia». E ANCORA, lo scorso aprile l’ associazione ha presentato un esposto alla Procura di Roma per l’ alta concentrazione di arsenico nelle acque del Viterbese, che risultava poi in alte concentrazioni dello stesso semimetallo nel pane e, presumibilmente, negli ortaggi. valentina.bertuccio@ilgiorno.net.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox