4 Giugno 2012

Nomine e palinsesti, Monti preme In Parlamento battaglia su Agcom

Nomine e palinsesti, Monti preme In Parlamento battaglia su Agcom

ROMA Settimana decisiva per la Rai. L’ appuntamento di mercoledì con l’ assemblea dei soci farà da cartina di tornasole su un tema che si trascina da molti mesi. Il vertice in carica è ancora al suo posto ma di fatto in regime di proroga e già oggi si dovrà confrontare sull’ approvazione dei palinsesti dopo che una riunione la scorsa settimana, si è chiusa con un rinvio per il problema dell’ approfondimento del giovedì sera di Rai2 dove era stato proposto Giovanni Minoli. Domani è probabile che per la prima sera di Rai2 rimanga un generico «spazio informativo». Il governo ha a disposizione solo alcuni giorni per sciogliere il rebus prima dell’ assemblea dei soci del 6 giugno quando il premier Mario Monti, in veste di azionista-Tesoro, dovrebbe indicare il nome del suo consigliere e anche quello indicato del presidente che però deve essere ratificato dalla commissione di Vigilanza. Il presidente della bicamerale, Sergio Zavoli preme per la nomina degli altri sette componenti del consiglio di Viale Mazzini. Ma il problema è soprattutto il nome delle due figure chiave di presidente e direttore generale. Si cercano personalità di rilievo (per il presidente rimangono in lizza i nomi di Ferruccio De Bortoli e Giulio Anselmi). Grandi manovre anche in Parlamento in vista del voto sui nuovi componenti dell’ Agcom dove si moltiplicano le candidature, tra cui spiccano quella del Presidente del Codacons Rienzi e del giornalista Giovanni Valentini.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox