1 Luglio 2015

No all’ antenna in pieno centro In campo Codacons e cittadini

No all’ antenna in pieno centro In campo Codacons e cittadini

• Scendono in campo il Codacons e un comitato civico contro l’ installazione di antenne di telefonia mobile nel centro urbano. E con un’ istanza inoltrata all’ amministrazione chiedono l’ adozione urgente di un regolamento ad hoc. Un mese fa, infatti, è sorto il problema in via Mincio (angolo Corso Arno) dove stava per spuntare un “impianto di stazione radio base”. Nel frattempo, si è costituito un comitato civico che ha già raccolto 100 firme contro il pullulare selvaggio di queste antenne. Dal canto suo, il Comune ha annullato in autotutela il ti tolo abilitativo stoppandone l’ attivazione. «Considerato però – afferma l’ avvocato Massimo Lorenzo, responsabile cittadino del Codacons ed ex assessore all’ ambiente – che la revoca della autorizzazione può avere carattere temporaneo e provvisorio, dopo la nostra richiesta di accesso agli atti è stata appena inoltrata in Comune una ulteriore nota indirizzata al sindaco, insieme alle firme della petizione popolare avviata dal comitato, per ribadire la necessità di conferire maggiore impulso alla procedura di adozione di un regola mento comunale quale unico strumento idoneo per assicurare il corretto insediamento urbanistico e territoriale di questi impianti e minimizzare, così come prevede la legge, l’ esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici». «Peraltro, relativamente all’ impianto di via Mincio, sono notevoli le criticità – aggiunge Lorenzo – come la presenza di un’ altra antenna ad appena 100 metri e di due scuole, una media e una primaria, nel raggio di 200 metri». In tal senso, intanto, si sta attivando anche il comitato spontaneo che ha avviato la raccolta firme e che ha chiesto un incontro col sindaco Angelina Storino e l’ assessore all’ urbanistica Piero Favale.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox