13 Giugno 2001

NO AI MAXISCHERMI PER LE PARTITE DI CALCIO







.

Mercoledì 13 Giugno 2001


IN PREFETTURA


UN noto comico (Piero Chiambretti, tanto per non fare nomi) diceva: «Comunque vada sarà un successo». Ci sembra che lo slogan, con la variante del «Comunque vada sarà un problema», si attagli benissimo alla vigilia dell?ultimo atto di questo campionato di calcio. Qualsiasi cosa accada in campo, qualunque sia il risultato, ci sarà un dopo partita da gestire con la massima preparazione tramite un piano ben preordinato e con l?impiego di un cospicuo numero di forze dell?ordine.
Ieri il prefetto Giuseppe Romano ha incontrato il presidente della Roma, Franco Sensi, il direttore generale Fabrizio Lucchesi e il vicesindaco Enrico Gasbarra per esaminare gli eventuali scenari in base al risultato del campo, ma qualsiasi decisione è stata rimandata al vertice in Prefettura di oggi pomeriggio, alle ore 17, nel quale il comitato provinciale per l?ordine e la sicurezza pubblica dovrà studiare le contromisure da prendere per assicurare tranquillità e incolumità dei cittadini a partire dal triplice fischio finale dell?arbitro. Alla riunione sono stati invitati esponenti della società giallorossa e del Coni, i rappresentanti dei vigili urbani, il 118, le forze dell?ordine, il Campidoglio e la Provincia. «Non è stata presa alcuna decisione – spiega il prefetto – abbiamo solo cercato di immaginare i possibili problemi di fronte ai quali potremmo trovarci. Ogni soluzione verrà studiata domani (oggi, n.d.r.) insieme a tutti i soggetti interessati. Il maxischermo? Se ne è parlato, ma non è stato ancora deciso se si metterà e dove potrebbe essere sistemato. Di sicuro c?è solo una cosa: rispetto a domenica scorsa ci sarà un maggiore spiegamento di forze dell?ordine».
In attesa delle decisioni proviamo ad ipotizzare qualche possibile mossa. Se si dovesse arrivare a mettere il maxischermo (il Codacons ha bocciato l?eventuale iniziativa definendola «una manifestazione pericolosa a rischio di strage»), le zone papabili potrebbero essere nuovamente San Giovanni oppure il Circo Massimo. Nel primo caso entrerebbero in vigore, a livello di viabilità, le stesse misure di sicurezza prevista per domenica scorsa. Nel secondo la chiusura potrebbe avvenire da piazza Numa Pompilio a via Petroselli e dalla piramide al Colosseo, tenendo presente che la domenica via dei Fori Imperiali diventa isola pedonale almeno fino alle ore 19. Inoltre la fascia blu potrebbe rimanere chiusa al traffico fino a mezzanotte. Sarà quasi sicuramente pedonalizzata anche la zona antistante lo stadio Olimpico da piazza Maresciallo Giardino a Ponte Milvio.
Da segnalare, infine, i giusti timori espressi dal presidente giallorosso Franco Sensi. «La Roma ha una sola preoccupazione – ha detto – quella di possibili disordini». E a tal proposito il numero uno romanista avrebbe paventato l?intenzione della società di non organizzare festeggiamenti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox