23 Luglio 2019

Nigeriano molesta turisti sul treno, poi pesta poliziotti: arrestato

l’ africano si era messo a molestare i numerosi turisti presenti sul regionale colico – lecco insieme a 2 suoi connazionali. giunti alla stazione del capoluogo manzoniano ha poi opposto resistenza al capotreno e pestato gli agenti intervenuti per fermare il suo tentativo di fuga
Un nigeriano senza fissa dimora di 20 anni è finito in manette domenica scorsa con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali: la vicenda è stata resa nota dal quotidiano locale Lecco Notizie . Secondo la ricostruzione dei fatti ad opera degli inquirenti il 20enne e due suoi connazionali, che si trovavano a bordo del regionale Colico – Lecco, hanno iniziato a molestare pesantemente tutti gli altri passeggeri del treno, particolarmente affollato vista la massiccia presenza di turisti. Giunti alla stazione del capoluogo manzoniano uno dei tre stranieri ha dapprima opposto resistenza al capotreno che tentava di fermarlo, poi è sceso di gran carriera dal treno nel disperato tentativo di darsi alla macchia, ma la sua fuga è stata interrotta dagli agenti che nel frattempo erano stati chiamati ad intervenire con urgenza. Neanche la presenza degli uomini in divisa ha però calmato i bollenti spiriti del giovane che, nel disperato tentativo di liberarsi, ha colpito i poliziotti, i quali solo al termine di una lunga colluttazione sono riusciti ad avere la meglio. Il nigeriano è stato così arrestato e ieri mattina il giudice, data la gravità della situazione, ha deciso di convalidare il fermo. Nei suoi confronti è stata disposta la misura cautelare dell’ obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, in attesa di giudizio. I due agenti feriti invece sono stati condotti al pronto soccorso, dove i medici hanno riscontrato per entrambi ferite guaribili in 2 giorni. Appena un paio di settimane fa una donna incinta e con una bimba di un anno al seguito era stata rapinata da uno straniero a bordo di un treno nei pressi di Bellano: quest’ ennesimo episodio di violenza accaduto sui treni del lecchese aveva fatto sì che il Codacons chiedesse a gran voce l’ installazione di telecamere su tutti i treni regionali e la presenza massiccia di agenti di sicurezza assunti e formati ad hoc su ogni corsa della tratta Sondrio-Lecco-Milano.
salvatore di stefano

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox