27 Gennaio 2002

Niente fumo, siamo Intesa!

?Tolleranza zero? alla Cariri: niente sigarette per impiegati e clienti

Niente fumo, siamo Intesa!

“Noi non possiamo entrare“. Questa volta sullo sfondo del cartello di divieto d`accesso, che verrà affisso in tutte le filiali della Cariri, non c`è un cane ma una sigaretta e il suggerimento è di lasciare il pacchetto, insieme a chiavi e cellulare, fuori dalla porta.

Il consiglio di amministrazione di Banca Intesa ha vietato categoricamente ai suoi settantamila dipendenti, tra loro ci sono anche quelli dell`ex Cassa di Risparmio di Rieti, di fumare negli uffici per tutelare se stessi e la clientela. Il divieto assoluto – come spiega un comunicato della sede nazionale – investe appunto anche i clienti che sono obbligati a non fumare all`interno delle filiali del gruppo.

Tempi duri, insomma, per il bancario-fumatori, una delle icone classiche di sportelli e caveau: le decisioni del ministro della Sanità e i controlli del Nas, Codacons e Asl – sono una decina quelli eseguiti finora in provincia di Rieti – stanno mettendo a dura prova la pazienza e il portafogli degli amanti del fumo. Banca Intesa sceglie il divieto assoluto di fumare applicando la 626 del 1994 che obbliga le aziende a tutelare la salute dei dipendenti e la qualità dell`aria nel posto di lavoro. Le multe per le aziende che non faranno rispettare le norme vigenti in materia di fumo sono salate come quelle destinate ai clienti.

«Non ho ancora ricevuto questa circolare di cui ho letto sul giornale – spiega Maria Pia Minervini, direttore della sede di piazza Vittorio Emanuele II della Cariri-gruppo Intesa – infatti come vede il pacchetto di sigarette è ancora sul mio tavolo. Ma sono d`accordo con la direzione centrale: dentro gli uffici nessuno deve fumare. Alcuni colleghi si sono lamentati del comportamento di altri che fumavano in ufficio quindi la decisione di vietare il fumo a dipendenti e clienti è giustissima. Appena avrò disposizioni ufficiali farò affiggere i cartelli». Il divieto assoluto di fumo, deciso anche dal consiglio di amministrazione della Banca di Roma, non comporterà nessuna modifica ai locali delle filiali, infatti, non verranno create salette riservate ai fumatori e non si potrà fumare nei corridoi, nei bagni e in tutti i locali anche se ventilati.

    Aree Tematiche:
  • FUMO
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox