15 Maggio 2002

Niente antenne a Ladispoli

Niente antenne a Ladispoli
Il Comune l`ha spuntata. Il Tar del Lazio ha respinto i ricorsi delle società di telefonia mobile contro il regolamento, varato dal consiglio comunale, che vieta l`installazione delle antenne nel centro abitato.







LADISPOLI – Via le antenne per la telefonia dai palazzi del centro cittadino. Se il nuovo sindaco e il consiglio comunale lo vorranno, l`operazione di bonifica, autorizzata dalla sentenza del Tar, potrà avvenire entro il
prossimo mese di luglio con la rimozione delle strutture (non solo antenne ma anche vere e proprie stazioni radio), collocate qualche anno fa sui tetti degli edifici di aree urbane densamente popolate, e il loro
trasferimento in zone periferiche: a una distanza di almeno 150 metri dall`abitazione più vicina.

La delibera consiliare era stata adottata sulla spinta delle proteste della gente, preoccupata per gli effetti nocivi dell`elettromagnetismo sulla salute umana, sfociate in una petizione popolare, sostenuta anche dal
Codacons.

La sentenza dei giudici del tribunale amministrativo è ora destinata a ridare vigore anche alle altre iniziative anti-antenne, da tempo intraprese dalle associazioni ambientaliste in varie località dell`Alto Lazio, a
cominciare da Civitavecchia, dove la precedente amministrazione comunale aveva approvato un regolamento che finora non è stato ancora applicato.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox