8 Maggio 2010

NEONATO MORTO A NAPOLI: CODACONS, INDAGHI LA PROCURA

          
            (ANSA) – NAPOLI, 8 MAG – "E’ gravissimo il caso denunciato a
Napoli, dove un neonato sarebbe morto all’ospedale Monaldi a
causa del malfunzionamento di un ascensore". Lo afferma il
presidente del Codacons Carlo Rienzi in merito all’episodio
denunciato dal genitore del bambino.
   "Se confermate le circostanze denunciate, ci troveremmo di
fronte ad un gravissimo caso di malasanità e di malagestione
delle strutture pubbliche – afferma Rienzi -. E’ intollerabile
che nel 2010 un bambino possa morire all’interno di un ospedale
a causa di un guasto all’ascensore".
   "La Procura della Repubblica di Napoli – prosegue Rienzi –
deve indagare per concorso in omicidio, verificando i fatti e
accertando le responsabilità non solo dell’amministrazione del
nosocomio campano, ma anche dei vertici della Asl competente e
della Regione, in relazione alle loro specifiche competenze in
materia di sanità locale".
   Il Codacons chiede infine di effettuare controlli sugli
ascensori ubicati negli ospedali di Napoli e provincia, al fine
di verificare il rispetto delle norme relative alla manutenzione
degli impianti. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox