13 Agosto 2012

«Nei parchi troppi cani senza guinzaglio»

«Nei parchi troppi cani senza guinzaglio»

cani al guinzaglio al parco giochi. Cani a passeggio senza museruola e senza guinzaglio. E’ quanto porta sotto i riflettori il Codacons dopo una serie di segnalazioni di cittadini che lamentano la circostanza che nei parchi e nei giardini pubblici i cani vengono lasciati dai loro padroni liberi di scorrazzare solo perché si trovano in un luogo che consente loro di correre. «La comune sensibilità – sottolinea Francesco Tanasi, segretario nazionale – richiede che i cani siano sempre controllati anche per non infastidire e non creare pericolo a chi fruisce del parco per altre ragioni: passeggiare, far giocare i bambini, leggere, passare qualche momento in tranquillità». «Inoltre – spiega l’ avvocato Tiziana Cantarella, dell’ ufficio legale del Codacons – un’ ordinanza del Ministro della Salute impone ai proprietari di utilizzare sempre il guinzaglio, non più lungo di un metro e mezzo, e di portare sempre una museruola da far indossare a questi “amici a quattro zampe” in caso di rischio per l’ incolumità di persone o altri animali». «E’ vietato il possesso di cani ai minori di 18 anni – ricorda la stessa Cantarella – e, in base al vigente Regolamento di Polizia Veterinaria il cane deve essere condotto nei luoghi pubblici all’ aperto obbligatoriamente o con il guinzaglio o con la museruola, mentre nei locali pubblici e nei mezzi di trasporto è obbligatorio l’ uso contestuale di guinzaglio e museruola». Tanasi quindi chiede alle autorità di controllare quanto avviene nei parchi pubblici di Catania riguardo al rispetto delle norme. 13/08/2012.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox