fbpx
13 Luglio 2011

Negozi aperti la domenica, Agostini sollecita ancora una presa di posizione di Spacca

“Ministro e Codacons scavalcano la Regione”

Porto San Giorgio Il Governo dice “proviamo” a togliere lacci e lacciuoli. E il ministro Brambilla propone la liberalizzazione del commercio la domenica. Nel frattempo una ricerca per conto del Ministro del Turismo dell’Ipsos su un campione di mille persone, dice che la norma adottata piace al 78% degli italiani; favorevole è l’82%. Inoltre il Codacons promuove a pieni voti la liberalizzazione e rilancia chiedendo l’Happy Sunday. A fronte di tutto questo la Regione che fa? Se lo chiede ancora una volta il primo cittadino Andrea Agostini che non molla l’osso e scrive ancora al presidente della Regione, agli assesori e consiglieri: “La Regione attende la magistratura (il ricorso dell’Oviesse al Tar, ndr) faccia supplenza delle proprie prerogative politiche in tema di commercio per non averle volute esercitare. Nell’attesa la Regione Marche viene pure superata dal ministro Brambilla che esalta il valore dei servizi commerciali nelle politiche del turismo, dal Codacons che afferma la centralità del ruolo del consumatore nel mercato, ma soprattutto dal volere dei cittadini che oramai sembrano avere un solo rappresentante di riferimento: il sindaco. Chissà se ora, visto il sondaggio, la politica regionale, finora sorda alle istanze, comprenderà che è giusto ascoltare…Così la domanda è: se la Regione ad oggi non ha dato retta a Bersani, darà ora seguito alla Brambilla? Strano gioco la politica”.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox