16 Luglio 2011

Negozi aperti, Agostini sollecita la Regione

Negozi aperti, Agostini sollecita la Regione
 

STRENUO SOSTENITORE della liberalizzazione festive dei negozi, il sindaco Agostini scrive al presidente, agli assessori e ai consiglieri della regione Marche per sollecitarli ad un provvedimento in tal senso, prendendo lo spunto dal fatto che, come lo stesso sindaco sottolinea: «Il ministro del turismo Brambilla ha voluto, almeno in via sperimentale, che la liberalizzazione delle aperture domenicali e della mezza chiusura infrasettimanale in Comuni a vocazione turistica e città d’ arte, divenisse legge dello Stato». Riferisce poi che, secondo un sondaggio disposto dalla stessa Brambilla, la norma da lei adottata piace al 78% degli italiani e che il Codacons avrebbe promosso a pieni voti la liberalizzazione degli orari dei negozi e le aperture domenicali: «E la regione Marche?» si chiede Agostini: «Chissà se – prosegue – visto il sondaggio la politica regionale, finora sorda alle istanze dei sindaci, specie dei comuni turistici e d’ arte, comprenderà che è giusto ascoltare le sirene dei rappresentanti di categoria e dei sindacati, ma poi si deve amministrare in favore e nel rispetto del volere della maggioranza dei cittadini». Così conclude: «La domanda è: se la Regione Marche ad oggi non ha dato retta a Bersani, darà ora seguito alla Brambilla? Strano gioco la politica. Nell’ attesa però il commercio tenendo la saracinesca abbassata perde fior di quattrini che i tempi dell’ economia non sono certo quelli della politica regionale, nonostante i sindaci marchigiani diano la sveglia».
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox