19 Dicembre 2017

Navette “premiate”: Sgm prepara il bis «Ora più segnaletica»

i dati di salvemini: 6mila utenti in due giorni il codacons: «miglioramenti da apportare»
Le navette piacciono eccome. Lo dicono i numeri. E lo conferma il Comune. E il Piano traffico per il Natale 2017 sembra essere sulla «strada giusta», ma ora serve «un’ adeguata segnaletica», secondo il Codacons. Archiviato il primo weekend pre -natalizio che ha messo in campo il primo test del piano parcheggi e mobilità del Comune “Lecce si apre al Natale”, è tempo di bilanci. In base ai dati forniti sia da Sgm che dal gestore del servizio di minibus elettrici, in due giorni le navette hanno trasportato «ben oltre 6mila unità», fanno sapere dal Comune di Lecce. Nello specifico Sgm ha trasportato – tra sabato e domenica 4816 passeggeri sulle due linee, la Verde che parte da Settelacquare con 199 passeggeri nella sola giornata di sabato e 735 nella giornata di domenica. La Linea Rossa, quella più “gettonata” invece che parte dal Foro Boario ha portato in centro 856 passeggeri nella giornata di sabato contro i 3026 di domenica. Sono stati invece 1500 gli utenti che hanno scelto di raggiungere il centro con le na vette elettriche. «Si tratta di un risultato incoraggiante – dichiara il sindaco Carlo Salvemini- per il quale ci tengo a ringraziare i lavoratori e gli autisti della Sgm che hanno sostenuto un carico aggiuntivo di lavoro per assicurare ai propri concittadini una città più vivibile. Grazie anche alla professionalità manifestata dai lavoratori del servizio navetta elettrica. Su entrambi i servizi di trasporto – aggiunge il sindaco – sono state distribuite migliaia di brochure con il programma completo di “Una città per sognare” il calendario delle iniziative organizzatedall’ amministrazione comunale per le festività, un ulteriore servizio a favore dei cittadini che ha impressionato positivamente i tanti utilizzatori del servizio». Anche per l’ associazione dei consumatori del Codacons la strada intrapresa dall’ amministrazione comunale «per le festività natalizie è quella giusta». Il mix di nuove aree di interscambio, il potenziamento delle navette e l’ infomazione alla cittadinanza è stato apprezzato. «Detto questo il buon esito di un piano che, partendo da zero, non poteva che portare un concreto miglioramento – ha commentato Cristian Marchello – non può e non deve farci abbassare la guardia: la direzione è quella giusta ma gli effetti ancora non si sono concretizzati». Nelle ore di maggiore affluenza si è registrato, qualche disagio: la zona di Piazza Mazzini ha sofferto il congestionamento del traffico, così come sulla statale per Brindisi in prossimità dell’ ingresso in città. Ma soprattutto alcuni parcheggi «sono risultati scarsamente indicati a livello di segnaletica: giusto per fare un esempio – dichiara Marchello – entrando da Brindisi il parcheggio di Settelacquare pre senta una iniziale indicazione di direzione che poi, però, si perde lungo la circonvallazione mentre il parcheggio di palazzo Parlangeli non era indicato per nulla». A fronte dunque di uno sforzo, con buoni risultati, dell’ amministrazione comunale di individuare in collaborazione con altri enti, nuove aree parcheggio, bisogna fare un passo avanti sulla comunicazione e, in attesa del prossimo weekend quando si ripeterà il Piano della Mobilità « approfittare di questi giorni per migliorare le informazioni sulla strada con adeguata segnaletica. Da qui la necessità, per il futuro di istituzionalizzare definitivamente la collaborazione con gli enti che operano in città e che, soprattutto durante il weekend, hanno aree di parcheggio sostanzialmente inutilizzate – conclude Marchello – collegare in rete le varie aree di parcheggio, in modo da fornire all’ utenza una informazione contestuale, immediata e sulla strada di quelli che sono i posti disponibili ed utilizzabili per ogni area e potenziare il collegamento da e per le are di scambio». F.Soz.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox