17 Dicembre 2019

Navette ok, ma sulle sanzioni è polemica sui cartelli-adesivo

 

Ben 3.721 utenti in due giorni. È già tempo di bilanci per Natale in Bus. Il piano anti-ingorgo studiato dal settore Traffico e Mobilità per limitare i disagi alla circolazione durante i giorni di shopping natalizio ottiene i primi consensi tra salentini e forestieri, ma non mancano le lamentele sul grattino domenicale: «Ennesimo balzello a carico dei cittadini, solo un tentativo di fare cassa». Con la relativa critica sulla (mancata) riconoscibilità della segnaletica con gli adesivi. Ma andiamo con ordine. Secondo i dati forniti dal Comune, in questo primo weekend del piano traffico, a utilizzare le navette da Foro Boario e Settelacquare sono stati in 3.721. Nella giornata di sabato la linea rossa che dal City Terminal collega su viale De Pietro, via XXV Luglio, via Costa, via Garibaldi e ritorno ha totalizzato 514 passeggeri. Meno battuta la navetta della linea verde in partenza da via Pitagora (Settelacquare) che ha accompagnato verso il centro 120 persone. Decollano i dati della domenica: con il boom di presenze e la carenza di stalli blu liberi sono stati 2191 gli utenti che hanno usufruito della linea rossa e 896 quelli della linea verde. Va ricordato che il servizio gratuito di parcheggio e navetta sarà in vigore ogni giorno fino al 6 gennaio. Ogni giorno, dalle 15.45 all’ 1 di notte, i mezzi Sgm partiranno da Foro Boario e Settelacquare con frequenze dai 10 minuti (negli orari di punta) ai 15 minuti. «Possiamo ritenerci molto soddisfatti – dichiara l’ assessore alla Mobilità, Marco De Matteis – e i cittadini hanno dimostrato che, nonostante non vi fossero chiusure al traffico, quando il servizio pubblico viene potenziato c’ è tutta la volontà di utilizzarlo. Questo, evidentemente, ha ridotto in maniera notevole le code, il traffico e l’ impatto sull’ ambiente. Il binomio parcheggi gratuiti e bus navetta funziona. L’ augurio è che i cittadini ne facciamo un utilizzo costante che, di certo, risulterebbe vantaggioso per tutti». Ma c’ è un altro fronte aperto e riguarda la polemica sull’ introduzione del grattino domenicale. «Ennesimo balzello a danno dei cittadini. È un modo sbagliato di applicare le norme del Codice della Strada e di fare cassa attacca l’ avvocato Cristian Marchello, responsabile Codacons Lecce – siamo sempre stati contrari a questo tipo di decisioni prese senza neanche sentire le associazioni dei consumatori. Non ci sono grandi possibilità per impugnare il verbale o fare ricorsi. Però, è inconcepibile come si voglia fruttare l’ affluenza di queste settimane per fare cassa». Palazzo Carafa ha spiegato che il grattino nei giorni festivi è utile per finanziare proprio il servizio gratuito di navetta. «A fine festività e a conclusione della sperimentazione chiederemo un accesso agli atti – annuncia Marchello – per capire quanti sono stati gli introiti derivati dalle multe e qual è stata la spesa per finanziare il servizio. Se l’ amministrazione non renderà noti i dati, lo faremo noi per una questione di trasparenza». S.D.C. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this