23 Gennaio 2012

NAVE COSTA: IL CODACONS CONVOCATO DOMANI DALLA PROCURA DI GROSSETO

    NAVE COSTA: IL CODACONS CONVOCATO DOMANI DALLA PROCURA DI GROSSETO ASSOCIAZIONE AMMESSA COME PARTE OFFESA NEL PROCEDIMENTO PENALE

    Il Codacons è stato ammesso come parte offesa nel procedimento penale aperto dalla Procura della Repubblica di Grosseto nei confronti di Francesco Schettino e relativo alla tragedia della Costa Concordia.
    Il Presidente Carlo Rienzi e i consulenti dell’associazione sono stati convocati per domani, alle ore 9:30 presso gli uffici della Procura c/o il Tribunale di Grosseto, in merito all’ “Avviso di accertamenti tecnici non ripetibili” (art. 360 c.p.p.) e alla nomina come consulente tecnico del Prof. Marcello Chiarotti, che dovrà rispondere al seguente quesito:
    “Si accerti previa analisi dei campioni biologici prelevati il 17 gennaio 2012, la assunzione da parte di Francesco Schettino di sostanza stupefacente in epoca antecedente il sinistro per cui si procede, riferendo in particolare ove possibile sull’efficacia stupefacente della sostanza e in genere sullo stato di alterazione fisica e psichica correlato all’uso di tale sostanza al momento dei fatti”.
    La nomina del Codacons appare particolarmente importante perché permette alla categoria degli utenti di intervenire nel procedimento come parte offesa, attraverso l’associazione, i suoi legali e i suoi consulenti, consentendo quindi ai cittadini di essere ampiamente rappresentati nella vicenda e di veder riconosciuti i propri diritti.
    L’associazione prosegue intanto nella raccolta di adesioni alla class action che a breve partirà negli Usa contro Costa Crociere e contro la Carnival, alla quale hanno già aderito numerosi passeggeri sia italiani che stranieri. Per info www.codacons.it
     
     
     
     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox