18 Febbraio 2012

NAVE COSTA: CODACONS, PERIZIA SU SCHETTINO E’ INATTENDIBILE

NAVE COSTA: CODACONS, PERIZIA SU SCHETTINO E’ INATTENDIBILE

 
(ANSA) – GROSSETO, 18 FEB – L’associazione di consumatori Codacons giudica come “inattendibile” la perizia relativa ai campioni di urine e capelli prelevati al comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino. “I risultati delle analisi sui capelli del comandante, condivisi il 16 febbraio dal consulente della procura di Grosseto, professor Marcello Chiarotti con i consulenti del Codacons, – riporta un comunicato dell’associazione – hanno evidenziato la presenza di cocaina sui capelli e nell’involucro che li conteneva ma totale assenza di metaboliti della cocaina nei capelli dello stesso Schettino”. Inoltre, le analisi, scrive sempre il Codacons, “accertano anche l’assenza di sostanze di abuso nelle urine, compresa l’assenza di benzodiazepine, che al contrario sarebbe dovuta essere presente nelle urine, dal momento che il comandante della Concordia aveva dichiarato di aver assunto ansiolitici”. Il consulente di parte nominato dal Codacons, professor Settimio Grimaldi “ritiene tuttavia inattendibili i risultati della perizia, a causa del cattivo stato di conservazione dei reperti (urine e capelli) e ha chiesto dunque nuove e approfondite indagini per capire da dove provenga la cocaina rinvenuta sui capelli di Schettino”. Il Codacons ha presentato oggi istanza di richiesta di nuovi accertamenti alla procura di Grosseto anche scrivendo che “la presenza di cocaina e l’assenza dei suoi metaboliti indica una strana contaminazione passiva da sostanza d’abuso. La presenza di cocaina nel contenitore di carta dei capelli dello Schettino è chiaramente indice di cattiva conservazione del campione”. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox