2 Marzo 2012

Naufragio Giglio/ Codacons: chiederemo ancora carcere per Schettino

Naufragio Giglio/ Codacons: chiederemo ancora carcere per Schettino

 


 



Roma, 2 mar. (TMNews) – Il Codacons, annuncia una nuova richiesta di custodia cautelare in carcere per il capitano della Costa Concordia Francesco Schettino, una richiesta di nullità della perizia sui campioni di urine e capelli prelevati al comandante, una nuova denuncia contro la capitaneria di porto, insieme ad altre “clamorose rivelazioni” sul caso, specie riguardo alla scatola nera. Tutte novità – fa sapere in una nota il Codacons – che saranno illustrate in una conferenza stampa con i giornalisti, organizzata in occasione dell’incidente probatorio, fissato per il 3 marzo al Teatro Moderno aGrossetonell’ambito del procedimento penale avviato dopo il naufragio della Costa Concordia.


Nella conferenza, “l’associazione, che in qualità di parte offesa parteciperà all’incidente probatorio, illustrerà alla stampa alcuni nuovi aspetti della vicenda, dai dati della scatola nera della nave a una nuova denuncia contro la Capitaneria di Porto, e annuncerà una nuova richiesta di custodia in carcere per Francesco Schettino e di nullità della perizia sui campioni di urine e capelli prelevati al comandante”, spiega il Codacons in una nota. La conferenza si terrà sabato 3 marzo alle ore 12:30 in via Tripoli 52.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox