9 Dicembre 2006

NATALE all`insegna della contrazione dei consumi

E` quanto previsto l`associazione dei consumatori Codacons che ha condotto un`indagine fra i propri aderenti. Il Codacons stima infatti per le prossime festività una calo nei consumi pari al 5% rispetto al 2005 (negli anni passati la riduzione era compresa tra il 10 e il 15%). L`80% del monte tredicesime sarà destinato dalle famiglie alla copertura dell`aumento delle spese fisse di fine anno, assicurazioni, adempimenti e bollette di ogni genere, rate di mutui e finanziamenti. Meglio risparmiare? Pare proprio di sì. Non è un caso che quest`anno Latina sia stata tappezzata di luminarie dalla metà di novembre e che, già da diverse settimane, si rincorrano reclame con offertissime e sconti di ogni genere. Nessuno parla di saldi anticipati, ma solo di incentivi per i propri clienti. Un modo per invogliarli a spendere, in vista del (magro) Natale che si avvicina. Ad esempio, il raffinatissimo “S.O.B.“ di piazza del Mercato ci tiene così tanto ai suoi affezionati clienti da avviare persino una promozione telefonica per avvisarli riguardo agli sconti che raggiungono il 50% (30% per quel che riguarda gli accessori 2005/2006 di Tarina Tarantino, quella che veste le dive di Hollywood). Ma cosa ne pensano i diretti interessati? “Troppe spese – commentano Silvana e Alfonso Mambrini – i soldi non bastano più“; “Solo per gli amici più cari e i parenti stretti – aggiungono Sara, Marta, Giorgia e Valentina – Altrimenti è impossibile“; “Non ci sono più i regali di una volta, i cosiddetti “pensierini“ – sottolineano Alessandra e Simone Gasparini – Le persone si accontentano difficilmente“; “Si pensa solo alle grandi firme“ dice Roberto Bisterzo; “Sì, ci sono delle offerte – aggiungono Andrea Nanni e Mirko Pagliaroli – ma non sempre ne vale la pena“; “Meglio una vacanza – dicono Margherita Cassoni e Francesco Izzo – almeno per un po` si mettono da parte i problemi“; “Prima l`euro, poi le tasse – commenta Franco Malafronte – ci hanno tolto pure il piacere dei regali di Natale“; “Alla fine ripiegheremo sui classici – concludono Arianna Pattaro e Maria Grazia Rondinelli – dalle creme per il corpo ai cd“. Curiosità: il regalo impossibile è quello più ambito. Secondo una ricerca internazionale realizzata da Axa, l`80% dei lavoratori italiani, per Natale, vorrebbe regalare la salute a familiari e amici. Seguono pace (37%), felicità (35%), amore (25%) e benessere (5%).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this