fbpx
8 Agosto 2011

Napoli: Codacons dopo tragedia Bacoli, piu’ controlli negli agriturismi

R oma, 8 ago. (Adnkronos) – Dopo la tragedia di Bacoli, in provincia di Napoli, dove un bimbo di 10 anni e’ morto ieri sera schiacciato da una porta di calcetto, il Codacons "pone l’ accento sul problema sicurezza negli agriturismi e chiede piu’ controlli su questi tipi di strutture turistiche". "C’ e’ , infatti – secondo l’ associazione – una generale tendenza a considerare che, trattandosi di ambiente agreste e genuino, le norme di sicurezza si possano anche trascurare. Niente di piu’ sbagliato. Sia gli immobili da destinare all’ attivita’ agrituristica, che l’ attivita’ stessa devono rispettare le norme di sicurezza ed i requisiti igienico sanitari". Nel 2010 sono pervenute al Codacons, complessivamente, circa 13.000 segnalazioni su vacanze rovinate o andare male, e di queste solo l’ 1,5% ha riguardato gli agriturismi. La voce sicurezza, pero’ , ha coinvolto ben il 10% di queste segnalazioni, ponendosi al quinto posto della graduatoria. Tra le principali lamentele pervenute all’ associazione per le strutture agrituristiche figurano promesse del depliant non rispettate (22%), prezzi eccessivi rispetto al servizio reso (20%), scarsa igiene (18%), stanze inadatte (14%), mancanza di sicurezza (10%), inquinamento acustico (5%), animaletti vari (4%), cibo scadente (3%), orari poco flessibili (2%).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox