2 Luglio 2001

MUTUI: IL CODACONS LANCIA L?ALLARME

    IL CODACONS LANCIA L?ALLARME: CONTROLLATE CHE LE QUOTE DI MUTUO SIANO EFFETTIVAMENTE ABBASSATE ALLA QUOTA DELL?8% (Dal Gennaio 2001) -ESPOSTO ALLA BANCA D?ITALIA

    -AUTOMATICO L?ABBASSAMENTO DEL 9,96%, MA PER OTTENERE QUELLO ALL?8% LE BANCHE DEVONO ESSERE AVVISATE DAGLI UTENTI
    -CHIESTO L?INTERVENTO DI BANCA D?ITALIA E ANTITRUST AL CONVEGNO DI MILANO TRA BANCHE-ASSOCIAZIONI DI CONSUMATORI-ANTITRUST E BANCA D?ITALIA



    Il Codacons, a margine del convegno ?Sistemi bancari a confronto?, lancia l?allarme:?Controllate i conti sui mutui ed esigete il rispetto della legge 28.2.2001 n. 24 per l?adeguamento automatico del tasso di mutuo all?8%.
    Le banche praticano l?adeguamento automatico solo fino al 9,96%, ma per ottenere l?ulteriore adeguamento esigono una richiesta.

    E? un comportamento illegittimo che il Codacons chiede venga sanzionato dalla Banca d?Italia in attesa che finalmente se ne occupi l?Antitrust. Tutti i consumatori che non richiedevano l?ulteriore adeguamento, rischiano di perdere, per il silenzio della banca, ciò che è imposto dalla legge.

    A margine del convegno tenuto a Milano e che ha visto contrapposte le associazioni di consumatori, ABI(Associazione delle Banche), Banca d?Italia e Antitrust si è discusso di trasparenza bancaria, concorrenza, anatocismo e mutui usurai.

    Il Codacons ha chiesto:

    1-intervento legislativo per attribuire all?Antitrust il ruolo di controllore delle banche, oggi, incredibilmente svolto dalla Banca d?Italia;

    2-maggiore trasparenza nella proposizione dei conti e delle clausole attraverso il controllo delle associazioni;

    3-Controllo sulle pratiche di concorrenza tra banche già condannate su parere dell?Antitrust dalla Banca d?Italia.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox