13 Settembre 2018

MUSICA: CODACONS CONTRO LAURA PAUSINI. DA PALCO CONCERTO GESTO ALTAMENTE DISEDUCATIVO

     

    ARTISTA SI SCUSI CON PUBBLICO E SPIEGHI AI SUOI FAN CHE INSULTI SESSISTI SONO SEMPRE SBAGLIATI

    Dure critiche del Codacons a Laura Pausini che, dal palco di un concerto ha urlato “troia” ad una sua ex amica, davanti a migliaia e migliaia di giovani che seguono il suo tour.
    “Crediamo sia stato un gesto altamente diseducativo e di una caduta di stile che una artista di importanza mondiale come la Pausini non dovrebbe mai avere – spiega il presidente Carlo Rienzi – Laura Pausini rappresenta l’Italia all’estero, ed è motivo di orgoglio per il nostro paese, apprezzata da tutti non solo per la sua voce ma anche per la sua genuinità, che la porta spesso ad eccessi verbali nel corso di interviste e concerti, eccessi che tutti gli perdoniamo proprio per il carattere “verace” del personaggio. Appellare però col termine “troia” un’altra donna è un gesto senza dubbio di cattivo gusto e altamente diseducativo, che non può passare impunito considerato che il suo pubblico è costituito in prevalenza da giovanissimi, gli stessi che poi sui social network riversano odio e insulti in rete”.
    “Per tale motivo chiediamo oggi alla Pausini, che sappiamo essere artista sensibile e vicina ai propri sostenitori, di scusarsi col pubblico e di spiegare ai propri fan che gli insulti sessisti sono sbagliati a prescindere, anche quando si è arrabbiati o si crede di aver subito un torto” – conclude Rienzi.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox