30 Gennaio 2007

MUORE DAVANTI A PRONTO SOCCORSO

MUORE DAVANTI A PRONTO SOCCORSO, IL CODACONS: IN CASO DI OMESSO SOCCORSO, RADIARE I MEDICI E GLI INFERMIERI

La Procura della Repubblica di Torino deve accertare cosa sia realmente successo dinanzi l`ospedale Santa Croce di Moncalieri, dove un pensionato di 69 anni, colpito da infarto, non è stato soccorso da medici e infermieri in servizio perchè: “non potevamo uscire dal pronto soccorso“!. Questa la richiesta del Codacons dopo il secondo caso di morte nei pressi di un pronto soccorso a Torino. “E` necessario capire in modo obiettivo e puntuale come si siano svolti i fatti – afferma Carlo Rienzi, Presidente Codacons – I medici hanno l`obbligo di assistere un malato o una persona che necessità di cure urgenti, in qualsiasi posto questo si trovi. Si tratta di un obbligo che deriva direttamente dalla professione, di un preciso impegno deontologico del medico, nonché di una linea guida del Giuramento di Ippocrate. Qualora tali doveri non siano stati rispettati – conclude Rienzi – nei confronti dei medici e degli infermieri in servizio al Pronto Soccorso del nosocomio al momento del decesso dell`anziano, devono essere presi seri provvedimenti disciplinari, compresa la radiazione dall`attività medica.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox