22 Marzo 2014

Multe per sosta scaduta il Comune tira dritto

Multe per sosta scaduta il Comune tira dritto

«Siamo consapevoli della delicatezza del problema delle multe elevate per chi sosta nelle strisce blu oltre l’ orario pagato per cui stiamo cercando di approfondire ulteriormente il tema. Per questo motivo abbiamo chiesto un parere anche alla prefettura locale per eventuali nuovi orientamenti. La Polizia municipale di Modena, in mancanza di indicazioni specifiche, continua però ad applicare sanzioni da 25 euro per sosta oltre l’ orario di avvenuto pagamento, come prevede l’ articolo 7 del Codice della Strada”. Franco Chiari, comandante della Municipale di Modena è chiaro ed inequivocabile nonostante quanto dichiarato da Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che rispondendo ad un’ interrogazione parlamentare, si è detto contrario a queste sanzioni. Nulla cambia dunque per Modena Parcheggi mentre va su tutte le furie il Codacons modenese che pretende la revoca delle multe degli ultimi due mesi e promette denunce per abuso e omissioni di atti d’ ufficio. Pochi giorni dopo la bomba della sentenza della Cassazione che boccia le multe stabilite dal Codice della strada per la sosta a tempo scaduta, la giunta e la Polizia Municipale cercano di avere un chiarimento dalla Prefettura per fronteggiare le proteste degli automobilisti che piovono un po’ da tutte le parti. La risposta? Informalmente dal palazzo di viale Martiri fanno sapere di non aver ricevuto nulla, neppure l’ annuncio del quesito. Difficile però immaginare che sia un prefetto a rispondere su una questione nazionale su cui, peraltro, il governo ha fatto sapere chiaro e tondo come la pensa. «Siamo consapevoli della delicatezza del problema – dice il comandante della polizia municipale di Modena, Franco Chiari – per le multe elevate per chi sosta nelle strisce blu oltre l’ orario pagato. Stiamo cercando di approfondire ulteriormente il tema e abbiamo chiesto un parere al prefetto. In mancanza di indicazioni specifiche noi continueremo ad applicare le sanzioni come stabilisce l’ articolo 7 del Codice della Strada». Per il governo Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti rispondendo ad un’ interrogazione parlamentare si è detto contrario a queste sanzioni. Nel frattempo anche altri Comuni in tutta Italia continuano a seguire la politica delle multe come se non ci fosse stata la sentenza. «Sul problema sono state numerose, e spesso contraddittorie, le prese di posizione – conclude Chiari – Nel 2003 il Ministero dell’ Interno, unico ente deputato al coordinamento dei servizi di polizia stradale, ha emesso una circolare in cui precisava che il protrarsi della sosta oltre il tempo pagato comporta l’ applicazione di una sanzione per la violazione all’ articolo 7 del Codice della Strada. Al contrario nel 2011 il ministero dei Trasporti, con diversi pareri, ha affermato che la sanzione è applicabile solo se la sosta è soggetta a limitazioni di tempo». Il Codacons non ha dubbi: «Non c’ è multa per chi prolunga la sosta, lo dice anche il governo – dice perentorio Fabio Galli – Ora il ministero deve spiegarci che fare con le multe date negli ultimi 60 giorni, quelle su cui l’ automobilista può chiedere l’ annullamento. Per noi sono i Comuni che devono eliminarle d’ ufficio, altrimenti scatterebbero le denunce per abuso o omissione di atti d’ ufficio. Abbiamo allo studio un’ azione collettiva per il recupero delle somme già versate». (s.c.)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox