15 maggio 2018

MULTE IN VIA DEL PORTONACCIO: PUOI ANCORA AGIRE A TUTELA DEI TUOI DIRITTI!

Oltre 400mila multe per 400 metri di preferenziale, sanzioni comminate per 45 milioni di euro in sei mesi a Roma, in via di Portonaccio – nella porzione che sfocia su via Tiburtina e va verso l’omonima Stazione: si trattava di una corsia preferenziale per bus e taxi dagli anni sessanta, ma otto anni fa fu resa percorribile da chiunque a causa dei lavori in Via Tiburtina.

Il 2 maggio 2017 però il Comune ha deciso di ripristinare la preferenziale e di accendere la telecamera. Risultato? Multe, in 6 mesi, per oltre 20mila cittadini.

I FATTI

Il Prefetto sta accogliendo in massa i ricorsi presentati dagli automobilisti assistiti dal Codacons, ritenendo le multe elevate illegittime in quanto la segnaletica era inadeguata.

Infatti, quanto alla segnaletica verticale (identica da otto anni), i cartelli di segnalazione erano mal posizionati e poco visibili; mentre per quanto riguarda la segnaletica orizzontale le strisce gialle della corsia preferenziale venivano ridipinte solo due mesi dopo l’attivazione delle telecamere.

Dal 25 luglio 2017 la segnaletica è stata regolarizzata, ma i problemi non sono finiti lì. In tanti, infatti, si trovano alle prese con multe precedenti questa data, o anche successive, e non sanno come tutelare i propri diritti.

L’INIZIATIVA CODACONS

Per le multe elevate prima della regolarizzazione della segnaletica, escludendo la possibilità di rivolgersi direttamente al Prefetto o al Giudice di Pace, a causa del tempo trascorso, gli automobilisti coinvolti potrebbero ottenere giustizia presentando il ricorso in autotutela e chiedendo l’annullamento del verbale.

Per le multe emesse dopo la regolarizzazione della segnaletica, cioè dal 25 luglio 2017 in poi, e per le quali non sia scaduto il termine per l’impugnazione (60 giorni dalla data di contestazione immediata o dalla notifica dell’atto) è possibile presentare ricorso al Prefetto, permanendo, tuttavia, altre irregolarità che renderebbero illecita la multa.

Per approfondirle puoi consultare il vademecum messo a disposizione dall’Associazione, cliccando qui.

PER ADERIRE

Per aderire all’iniziativa e scaricare istanza di annullamento in autotutela e modulo per il ricorso al Prefetto clicca qui.

L’iscrizione avviene tramite l’invio di un SMS al numero 4892892 con il testo 203 CODACONS 2018 al costo onnicomprensivo di € 2,03, di cui una parte destinata:

  • alla campagna sociale in favore dell’Associazione Mary Poppins www.assomarypoppins.it che si occupa dei bambini ricoverati nel reparto di oncologia del Policlinico Umberto I di Roma;

  • all’Istituto Internazionale di Scienze Mediche Antropologiche e Sociali I.I.S.M.A.S. www.iismas.it attivo nel campo della ricerca medica a favore delle popolazioni più povere dell’Africa, dell’America Latina e del Sud-Est asiatico.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this