fbpx
2 Settembre 2001

Multato il Credito Svizzero per un conto malgestito

Multato il Credito Svizzero per un conto malgestito


Il risparmiatore danneggiato pubblica un annuncio sui giornali

ROMA – Vittima della “malagestio“ del suo conto di Gestione Patrimoniale aperto presso il Credito Svizzero, un cittadino ha comprato una pagina su quattro giornali quotidiani, dando notizia di una sanzione comminata dal Tesoro nei confronti della banca. A raccontare la vicenda è lo stesso titolare del conto corrente, il marchese Mimmo Sieni, che ha voluto comprare lo spazio pubblicitario per fare in modo che la conclusione della querelle con l`istituto di credito elvetico avesse la maggiore eco possibile. Tutto è cominciato a seguito appunto di quelle che lo stesso Sieni ha definito «anomalie», nell`ambito del conto corrente, che gli avrebbero provocato perdite. Sieni per questi motivi, decise di investire della controversia innanzitutto la Consob, la quale dispose a quel punto una serie di ispezioni nella filiale dell`istituto, riscontrando che in effetti si erano verificate violazioni. Dopo di che, la commissione ha inoltrato il dossier al Tesoro il quale, ha atteso il parere del Consiglio di Stato. Il più alto grado della giustizia amministrativa si è pronunciato per l`applicazione della sanzione. Il Codacons ha presentato tempo fa un esposto in proposito, lamentando comportamenti leggeri e dannosi per i risparmiatori.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox