21 Maggio 2009

Multa per chi non rispetta le zebre

Sentenza della Cassazione.  Insorge il Codacons: «Non si vedono» Multa per chi non rispetta le zebre

 FELTRE. E’ lecita la multa al pedone che attraversa fuori dalle strisce se nei paraggi (ad un massimo di venti metri) c’è un attraversamento. Di più: il pedone che attraversa fuori dalle strisce e rimane coinvolto in un incidente è colpevole. Lo ha stabilito la Cassazione, convalidando la decisione del Tar che aveva "promosso" la multa comminata dai vigili di Massa ad un cittadino che aveva ignorato le strisce. Sulla sentenza, che risale a due giorni fa, è già scontro.  Il Codacons attacca: «Gli automobilisti non rispettano le strisce. E in molte città queste sono del tutto invisibili». E’ il caso di Feltre dove attraversare sta diventando una roulette russa. Provare per credere: in viale Pedavena, dove le auto sfrecciano anche a 80 all’ora, le strisce sono completamente invisibili e di notte non illuminate. C’è poi un tratto di strada lungo almeno trecento metri senza attraversamenti.  Il Codacons in questo senso parla chiaro: «I cittadini devono rivalersi sul comune quando ricevono multe per non aver rispettato una segnaletica che non si vede». Ma questo problema, invece, riguarda i feltrini in modo molto marginale: il rischio di prendere la multa, in una città che consente alle auto di sostare sui marciapiedi o di fermarsi in mezzo alla strada, è ridotto al minimo.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox