8 Febbraio 2002

MUCCA PAZZA: DALLA TASSA SUL MACINATO…..ALLA TASSA SULLA CARNE MACINATA!!

    IL CODACONS CRITICA LA PROPOSTA DI ALEMANNO DI ISITUIRE UN TICKET SULLA CARNE I CONTROLLI SULLA QUALITA? DEL CIBO RIENTRANO GIA? NEI COMPITI DELLE ISTITUZIONI








    Arriva il “prelievo di natura parafiscale“ per la sicurezza alimentare. Ad annunciarlo, anche se si tratta per ora di un`ipotesi allo studio, e` stato il ministro delle Politiche agricole, Giovanni Alemanno, precisando che il provvedimento potrebbe incidere sul costo della carne per finanziare interventi legati ai controlli sulla filiera e alla tutela del consumatore. ?Si passerebbe così dalla tassa sul macinato, antica imposta che riguardava il grano, alla tassa sulla carne macinata!? commenta il Presidente del Codacons, Avv. Carlo Rienzi. In realtà siamo in presenza di un?idea folle. Il CODACONS infatti ricorda che i controlli sulla qualità del cibo rientrano nei compiti obbligatori delle istituzioni pubbliche, che mai devono venire meno.

    I costi di questi controlli sono già a carico della collettività, quindi non si capisce il motivo per cui debba essere inflitto ai consumatori di carne un ulteriore prelievo. Sarebbe come se il consumatore, per acquistare un bicchiere d?acqua, dovesse pagare un ticket aggiuntivo per avere certezza che l?acqua sia pura ed incontaminata.

    L?idea del prelievo parafiscale, continua il CODACONS, sembra essere un modo surrettizio per dare soldi ai macellai e ai produttori di carne, al fine di compensare le loro perdite. In realtà i consumatori, così come i macellai e i produttori, devono si essere risarciti, ma direttamente dallo Stato, responsabile dei mancati controlli.

    A tal fine il CODACONS invita le associazioni di categoria a fare causa allo Stato Italiano, chiedendo il risarcimento dei danni subiti.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox