21 Luglio 2010

MUCCA PAZZA: CODACONS, AUTORITA’ NON ABBASSINO LA GUARDIA

      MINISTERO RENDA NOTI DATI SU SEQUESTRI CARNE SOSPETTA

 Roma, 21 lug. (Adnkronos/Adnkronos Salute) – "Il secondo caso di
contagio umano da morbo di Creutzfeldt-Jakob evidenzia come il livello
di attenzione sul fenomeno della mucca pazza debba essere ancora
elevato". Lo scrive il Codacons in una nota, dopo la notizia della
donna di Livorno caduta in coma a causa della malattia.
      L’associazione sottolinea come avesse ragione "nel chiedere lo
scorso anno ancora massimo rigore nei controlli in Italia e in
Europa".
      "Le autorita’ sanitarie europee, ma soprattutto quelle italiane
– aggiunge il presidente del Codacons, Carlo Rienzi – non devono
abbassare la guardia, effettuando controlli stringenti sulle partite
di carne che entrano nel nostro Paese. La priorita’ ora e’ capire
dove, come e quando la donna abbia contratto la malattia, accertando
dove abbia comprato carne negli ultimi anni ed eventuali viaggi
compiuti all’estero. E per rassicurare gli italiani, chiediamo al
ministero della Salute di rendere pubblici i dati su controlli e
sequestri di carne sospetta connessi al morbo della mucca pazza
effettuati negli ultimi 2 anni in Italia".
    
(Com-Bdc/Gs/Adnkronos)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox