fbpx
27 Aprile 2018

Mps, Viola e Profumo a giudizio a Milano per aggiotaggio e falso in bilancio

 

MILANO (Reuters) – Il gup di Milano Alessandra Del Corvo ha rinviato a giudizio l’ ex AD e l’ ex presidente di Banca Mps, Fabrizio Viola e Alessandro Profumo, al termine dell’ udienza preliminare di una tranche della vicenda Mps sulle imputazioni di aggiotaggio e falso in bilancio.L’ attuale ad di Leonardo Alessandro Profumo. REUTERS/Remo CasilliE’ quanto hanno riferito fonti legali, aggiungendo che anche la banca, imputata per effetto della legge 231 sulla responsabilità delle società, è stata rinviata a giudizio.I legali di Viola e Profumo non hanno commentato, come la banca. Secondo una fonte vicina a Profumo, il manager ribadisce di aver sempre operato correttamente e di avere totale fiducia nella magistratura.Lo scorso 6 aprile il pm Stefano Civardi ha chiesto il proscioglimento per Viola, Profumo e per la stessa banca.L’ udienza preliminare aveva preso avvio dopo che la procura aveva presentato le richieste di rinvio a giudizio a seguito dell’ imputazione coatta disposta dal gup Livio Antonello Cristofano il 21 aprile 2017.Nel settembre 2016 infatti, i pm di Milano avevano chiesto l’ archiviazione per Viola, Profumo e altre nove persone nell’ ambito dell’ inchiesta per la presunta rappresentazione non corretta dei derivati Alexandia e Santorini nei bilanci dal 2011 al 2014. Ma i piccoli azionisti, che con i loro esposti avevano dato vita all’ inchiesta, e l’ associazione di consumatori Codacons avevano presentato opposizione all’ archiviazione.Il processo inizierà il prossimo 17 luglio.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox