fbpx
29 Aprile 2014

Mps: per Tesoro e Bankitalia ‘equo e corretto’ non tagliare compensi Viola

Mps: per Tesoro e Bankitalia ‘equo e corretto’ non tagliare compensi Viola

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Siena, 29 apr – La Banca d’ Italia e il ministero dell’ Economia hanno ritenuto ‘equo e corretto’ salvaguardare gli emolumenti dell’ amministratore delegato del Monte dei Paschi Fabrizio Viola dal taglio a 500mila euro, clausola imposta da Bruxelles per il via libera al piano di ristrutturazione della banca. E’ quanto si legge in una risposta scritta della banca ad una domanda predisposta per l’ assemblea dal Codacons. Le due autorita’ “hanno convenuto che fosse equo e corretto inserire nei commitments del piano, congiuntamente al salary cap di 500mila euro – si legge – una previsione che mantenesse sostanzialmente indenne Viola relativamente ai suoi compensi per il 2014 attraverso una tantum da effettuare entro il 2014”. Viola tuttavia si dovra’ accontentare dei 500mila euro nell’ eventualita’ in cui non si realizzasse l’ aumento di capitale di Banca Mps e non venissero rimborsati i 3 miliardi di Monti Bond entro l’ anno. Ggz (RADIOCOR) 29-04-14 11:02:49 (0249) 3 NNNN.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox