18 dicembre 2017

Mps: Codacons, ricorso tar se conflitti interesse presidente

 

(ANSA) – SIENA, 18 DIC – I piccoli azionisti di Mps e il Codacons “chiedono allo Stato di valutare con la massima attenzione la designazione” del nuovo presidente di Montepaschi, “che, se dovesse configurare ipotesi di conflitti, verrà impugnata dall’associazione dinanzi al Tar”. E’ quanto scritto in una nota di Codacons dopo le indiscrezioni su Stefania Baratti, indicata dal Tesoro per ricoprire il ruolo di presidente di Banca Mps lasciato vacante da Alessandro Falciai. “Prima di indicare il nome di un esponente di un mega studio legale privato – viene spiegato – che, secondo i mass media, sarebbe in pole position per la presidenza dell’istituto, il Tesoro deve accertare se lo stesso studio legale abbia in essere vertenze contro banche concorrenti e loro clienti, o contro lo stesso Mps”. L’avvocato Bariatti, già nel cda di Mps, in realtà dal 2013 ricopre la posizione di Of Counsel Former Partner dello Studio Chiomenti (nomina di solito attribuita a professionisti che tendenzialmente non sono associati allo studio ma che prestano la propria assistenza attraverso consulenze spot in determinate aree del diritto).