4 Ottobre 2018

Mps, Codacons è parte civile

Usura bancaria: il Tribunale di Lagonegro ha ammesso la costituzione di parte civile del Codacons nel procedimento a carico di Alessandro Profumo, ex presidente della Mps e Raffaele Pi cella, ex presidente della Banca della Campania. Era il 2014 quando un imprenditore di Sala Consilina, operante nel settore delle concessionarie auto si rivolse alla magistratura. L’ uomo denunciò che gli erano stati applicati tassi d’ usura in entrambe le banche presso le quali aveva aperti dei conti. Tassi che, come si evince dal decreto di rinvio a giudizio, sarebbero stati «superiori al tasso di soglia» stabilito per legge, arrivando fino a un massimo del 190% per Mps e del 511% per Banca della Campania. Sia per Profumo sia per Picella le accuse sono aggravate per «aver commesso il fatto nell’ esercizio dell’ attività bancaria e in danno di esercente l’ attività imprenditoriale». L’ imprenditore è difeso dall’ avvocato Carlo Scorza.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox