18 Febbraio 2013

MPS: BANKITALIA RIFIUTA PER LA SECONDA VOLTA DI DEPOSITARE I DOCUMENTI RICHIESTI DAL TAR

    MPS: BANKITALIA RIFIUTA PER LA SECONDA VOLTA DI DEPOSITARE I DOCUMENTI RICHIESTI DAL TAR
    INEVITABILE ORA LA DENUNCIA IN PROCURA PER I VERTICI DELL’ISTITUTO

    Diventa un “giallo” il caso del parere del Direttorio di Bankitalia del 27 gennaio 2013, relativo al prestito da 3,9 miliardi di euro concesso a Mps. La Banca d’Italia, infatti, per la seconda volta ha rifiutato di depositare dinanzi al Tar il documento, richiesto con una apposita ordinanza del Tribunale Amministrativo.
    E’ la seconda volta che l’istituto nega al Tar il documento in questione, nonostante due apposite ordinanze abbiano intimato il deposito del parere del Direttorio – spiega il Codacons – A questo punto non possiamo non chiederci cosa impedisca a Bankitalia di rispettare le disposizioni di un giudice, e quali misteri si celino all’interno di tale documento.
    Inevitabile ora una denuncia in Procura – fa sapere il Codacons – contro i vertici della Banca d’Italia, affinché venga aperta una inchiesta in relazione all’inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, illecito disciplinato dall’art. 650 del Codice Penale.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox