27 Marzo 2014

Mps: banca chiede 30 milioni di danni a Codacons (2)

Mps: banca chiede 30 milioni di danni a Codacons (2)

(ANSA) – SIENA, 27 MAR – In particolare, si legge nell’atto di citazione, la banca se la prende con l’intervento “all’ assemblea del 28 dicembre 2013” dell’ingegner Bivona e di Rienzi. “Dopo un anno di continui attacchi e accuse strumentali, Bivona ha sostenuta che gli aiuti di Stato ricevuti dalla banca sarebbero stati attuati in modo abusivo, cercando di far credere ai soci e al mercato che l’operazione di aumento di capitale da 3 miliardi varata da Mps con il placet della Commissione europea, costituisca in effetti in modo perlopiù surrettizio per riparare a detti abusi”. Secondo i legali di Mps si tratta tra l’altro di un attacco che ha “finalità eccentriche e contrarie agli scopi istituzionali dell’associazione, volto a minare alla radice uno snodo vitale con cui l’attuale gestione sta cercando di risollevare le sorti della terza banca d’Italia”. Nell’atto di citazione, circa 100 pagine, vengono riportati i vari interventi fatti dai rappresentanti di Codacons nelle assemblee di Mps e i comunicati diffusi dall’associazione dei consumatori”, sulle varie vicende legate anche alle inchieste in corso alla Procura di Siena. Infine, vengono anche citate le decisioni del Tar del Lazio e del Consiglio di Stato che avevano “già respinto i ricorsi di Codacons sui Monti bond”.(ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox