24 Luglio 2010

Mozzarelle blu, Nas alla Granarolo L´azienda: “Noi siamo in regola”

Mozzarelle blu, Nas alla Granarolo L´azienda: "Noi siamo in regola"
 

 
Aprendo l´italianissima confezione, l´acqua sgocciola e la mozzarella si mostra per quello che non dovrebbe essere, un´aberrazione blu. La prima volta accade nel milanese quindici giorni fa, quando due consumatori si presentano dai carabinieri con un piatto e, dentro, latticini dal sospetto alone azzurrognolo. Scattano i controlli dei Nas e dell´Ausl, ma l´azienda a cui sono riconducibili, la bolognese Granarolo, ne esce pulita. I campioni prelevati nel settore "latte ad alta qualità" non rivelano tracce dello pseudomonas fluorescens, il batterio responsabile del colore. Neanche il tempo di sciogliere il mistero che altre due mozzarelle si tingono di blu, stavolta a Rivoli, vicino a Torino. E a quel punto scoppia il caso del made in Italy, con la Coldiretti che sale sulle barricate e il Codacons che ricorre alle vie legali. Messa all´angolo, la Granarolo si difende: «Non abbiamo mai acquistato latte, mozzarella, semilavorati o ingredienti dalla società Jaeger», dalla quale proveniva il latte con cui erano state confezionate le mozzarelle colorate al centro dell´inchiesta aperta a Torino. La ditta è stata sì un fornitore della Granarolo, «ma esclusivamente di provole dolci, quindi prodotti finiti». La rassicurazione non basta alla Coldiretti, che chiede «quanto latte e derivati siano importati, di quale provenienza, con quali marchi e prodotti vengano immessi sul mercato». Il Codacons presenta un esposto alle Procure di Torino e Bologna e alla Corte dei conti: «Qualora i prodotti Granarolo non venissero realizzati esclusivamente con materie prime italiane vi sarebbe un danno non solo per i consumatori, ma anche per l´economia nazionale». Andrea Defranceschi, capogruppo del movimento 5 stelle in Regione, annuncia un´interrogazione alla Giunta: «Ci fanno sfigurare nel mondo». La Granarolo taglia corto: «Se sulla confezione è riportata la dicitura �solo latte fresco italiano´ significa che la materia prima è esclusivamente italiana». Il presidente Gianpiero Calzolari parla di clima opaco e avverte: «Non ci presteremo a questo gioco». Non si escludono ulteriori accertamenti dei Nas nello stabilimento bolognese.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox