23 Giugno 2010

MOZZARELLE BLU: IL CODACONS VUOLE I NOMI DI GROSSISTI E DETTAGLIANTI CHE HANNO COMMERCIALIZZATO IL PRODOTTO IN ITALIA

     
    POSSIBILE AVVIARE UNA CLASS ACTION EUROPEA

     
     
    Il Codacons ha chiesto formalmente oggi al Ministero della salute di rendere pubblici i nominativi delle aziende, dei grossisti e dei dettaglianti che hanno commercializzato in Italia le cosiddette “mozzarelle blu”.
    “Non importa se le mozzarelle in questione sono risultate non tossiche – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – la presenza di un batterio in grado di modificarne l’aspetto, rappresenta senza dubbio un danno per i consumatori che hanno acquistato il prodotto, senza contare il danno morale legato alla paura circa possibili rischi per la salute umana connessi al consumo dell’alimento”.
    “E’ addirittura ipotizzabile una class action europea in favore di tutti i consumatori che hanno acquistato le mozzarelle blu – prosegue Rienzi – Azione di risarcimento che, come prevede la legge, può essere intentata non solo verso i produttori, ma anche nei confronti dei venditori, in tal caso grossisti e dettaglianti”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox