7 Luglio 2011

Moto su strisce blu c’ è l’ ok della Giunta

Aurigemma: «Norma di buon senso». Il Codacons: così si eviterà il parcheggio sui marciapiedi.

Moto e motorini, da oggi, potranno sostare gratuitamente nei parcheggi blu senza la paura di incorrere in una sanzione. Le due ruote, che da sempre a Roma godevano di immunità da parchimetro per una sorta di tacito accordo con l’ amministrazione, nelle ultime settimane si sono ritrovate infatti a dover pagare multe salate perché sprovviste di tagliando per le strisce blu. Una novità che non ha mancato di sollevare polemiche in Campidoglio, sanata ieri da una delibera comunale che solleva i centauri dalla tassa sul parcheggio. La norma non comporterà impegni di spesa, se non per adeguare la segnaletica stradale, e va immediatamente in vigore. A spiegarne i contenuti è Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità del Comune: «La delibera consente ai mezzi a due e tre ruote non carrozzati di sostare all’ interno dei parcheggi delimitati dalle strisce blu senza dover pagare. Questo provvedimento sana una situazione anomala creata da un regolamento della Giunta Veltroni che non consentiva a tali veicoli di sostare negli stalli tariffati. Abbiamo cambiato la norma applicando il buon senso soprattutto in considerazione del fatto che l’ utilizzo delle due ruote ha un impatto assolutamente positivo sulla fluidificazione del traffico della nostra città». Soddisfatti gli scooteristi che da oggi, però, avranno un motivo in più per restare alla larga dalla sosta sui marciapiedi e infatti c’ è già chi, come il Codacons, chiede un inasprimento dei controlli in tal senso: «Saggia decisione dal Comune – ha commentato il presidente Carlo Rienzi – soprattutto se si considera la carenza di parcheggi riservati alle due ruote e la crescente diffusione del mezzo in città. Ovviamente ora i motociclisti non potranno più ricorrere al parcheggio selvaggio sui marciapiedi».
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox