7 Settembre 2004

MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA: I FILM ITALIANI: BRUTTI, I REGISTI ITALIANI: PRESUNTUOSI

INTANTO IRROMPE IL CODACONS ALLA MOSTRA DI VENEZIA

Tre minuti di applausi alla fine di un film sono proprio pochini… basta che tre persone piazzate dalla produzione a bella posta nella sala in tre punti diversi applaudano per tre minuti che anche gli altri spettatori lo faranno. Successo di pubblico quindi per il film di Placido come qualcuno afferma oggi sulla stampa? No di certo, come insuccesso di critica. Ma quel che lascia stupefatti è la spocchia con cui i registi italiani si inalberino quando non piacciono…

Alla Mostra del Cinema di Venezia, infatti, il film di Michele Placido ?Ovunque sei? è stato accolto con fischi e boati alla proiezione per la stampa. Ieri il regista per sfogare la sua rabbia per il rischio di vedere andare in fumo i guadagni del botteghino a causa della “cattiveria“ dei critici, ha tirato il ballo pregiudizi contro il festival e voglie di contestazione mai sopite.

Ma quando impareranno i registi italiani ad essere più modesti e accettare le brutte figure? Si domanda il Codacons. Forse che la filmografia italiana abbia prodotto, dopo Benigni, qualcosa di veramente buono con la solita rincorsa ai contributi pubblici più che alla qualità?

Intanto alla Mostra del Cinema di Venezia irrompe il CODACONS: nella consueta kermesse organizzata da Gianni Ippoliti, quest`anno è stata inserita la prestigiosa la coppa CODACONS che premierà il miglior pensiero pubblico sulla Mostra.
Il Presidente dell`associazione Carlo Rienzi che parteciperà giovedì sera al ballo della Croce Rossa consegnerà venerdì alle ore14,30 l`ambito premio.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this