8 Settembre 2014

MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA: CONSEGNATA LA COPPA CODACONS “RIDATECI I SOLDI”

MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA: CONSEGNATA LA COPPA CODACONS “RIDATECI I
SOLDI”

VINCE IL BANDO DI CONCORSO PER IL PROSSIMO FESTIVAL CHE PREVEDE COME REQUISITO DEI FILM LA PRESENZA DI ALBA ROHRWACHER NEL RUOLO DI DEPRESSA/NEVROTICA


RECORD DI VISITATORI E DI STRONCATURE NELL’APPOSITO SPAZIO MESSO A DISPOSIZIONE DALL’ASSOCIAZIONE E CURATO DA GIANNI IPPOLITI

Un muro lungo oltre 22 metri allestito presso la Mostra del cinema di
Venezia, centinaia di critiche a film, registi e attori scritte su carta e
lasciate dai circa 3000 visitatori che nei giorni scorsi hanno affollato
l’apposito spazio gestito da Gianni Ippoliti.

Questi i dati dalla “Coppa Codacons – Ridateci i soldi”, l’iniziativa,
avviata nel 1997, che ogni anno consente al pubblico della Mostra del Cinema
di esprimere liberamente la propria opinione sulle opere in concorso e sulla
mostra stessa.
Iniziativa che vede crescere il consenso da parte del pubblico, al punto che
anche dopo la consegna della prestigiosa Coppa Codacons gli utenti hanno
continuato a lasciare messaggi e critiche sull’apposito muro.
Sul fronte dei vincitori, quest’anno si è registrato un ex aequo: ad
aggiudicarsi la coppa “Ridateci i soldi” – una scultura di Ferdinando
Codognotto consegnata venerdì da Gianni Ippoliti alla presenza del Direttore
della mostra Alberto Barbera – sono stati il cane della Polizia che, prima
della proiezione del discusso film su Pasolini, ha fiutato un odore sospetto
in uno zainetto, ritardando di oltre un’ora l’inizio della visione ed
evitando così a molti cittadini di assistere alla proiezione della
pellicola, e il milanese Pier Vittorio Mannucci. Quest’ultimo ha scritto un
vero e proprio bando per il prossimo festival del cinema, attraverso il
quale con ironia e intelligenza si denuncia la ripetitività dei film in
concorso e si prevede che per la partecipazione alla mostra le pellicole
dovranno avere alcuni requisiti specifici, tra cui la presenza di Alba
Rohrwacher nel ruolo di depressa o nevrotica, poeti pessimisti, guerre del
secolo scorso, soggetti con malattie inguaribili, bordelli, violenza su
animali o loro decessi.
La coppa Codacons “Ridatece i soldi” rappresenta il diritto dell’utente del
cinema di esprimere democraticamente il proprio parere sulle opere
cinematografiche, e verrà presto trasformata in un vero e proprio “movimento
di pensiero” per far si che siano gli spettatori gli unici sovrani della
critica sui film.

Codacons
Codacons
Codacons
Codacons
Codacons
Codacons
Codacons

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this