13 Marzo 2012

MORTO AL FATEBENEFRATELLI: GUP ROMA RINVIA A GIUDIZIO 5 MEDICI

MORTO AL FATEBENEFRATELLI: GUP ROMA RINVIA A GIUDIZIO 5 MEDICI

(AGI) – Roma, 13 mar. – Cinque medici dell’ospedale Villa San Pietro – Fatebenefratelli, dove il 23 settembre 2010 perse la vita il paziente di 52 anni, Virgilio Nazzari, saranno processati a Roma per concorso in omicidio colposo. Il rinvio a giudizio e’ stato disposto dal gup Maria Bonaventura che ha accolto le richieste della procura. Il processo prendera’ il via il 24 settembre prossimo. Stando all’ipotesi accusatoria, l’uomo sarebbe deceduto in seguito ad un intervento chirurgico per l’asportazione del rene sinistro. Nel corso dell’operazione sarebbe stata chiusa in modo errato l’arteria mesenterica confusa con l’arteria renale. L’errore avrebbe determinato la necrosi di alcuni organi (intestino, milza, colecisti e pancreas) provocando la morte del paziente dopo una agonia di 36 giorni e ben sei operazioni. All’indomani di questo decesso, Codacons e Articolo 32 (associazione specializzata nella tutela del diritto alla salute, aderente allo stesso Codacons) chiesero provvedimenti urgenti (in particolare, controlli ed ispezioni) attraverso un esposto al Ministero della Salute, alla Regione Lazio e all’Asl RmE, oltre che alla procura che gia’ aveva avviato un’inchiesta. (AGI) Cop

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox